imagealt

La squadra aggiustatutto

Il fumetto trae spunto da un progetto per l’inclusione tuttora in fase di svolgimento.

Ci piaceva l’idea di rendervene partecipi passo passo, attraverso un racconto figurato, in cui la realtà diventa fantasia e la fantasia diventa realtà.

Queste immagini, però, non riescono ad arrivare laddove la realtà supera la fantasia.

Ce l’avete presente quell’idea stereotipata degli adolescenti di oggi, maleducati, irrequieti, oppositivi, egoisti e “sballoni”?

Se osservate bene, queste immagini di fantasia ribaltano quello stereotipo. Se osservate ancora meglio, dietro queste immagini di fantasia, c’è una realtà ancora più rosea della fantasia stessa.

I ragazzi coinvolti partecipano alle attività proposte senza nessuna costrizione, regalando il loro prezioso tempo di adolescenti alla causa dell’inclusione con contagioso entusiasmo. Come nel fumetto, è bastata “una richiesta di aiuto” e loro sono accorsi, subito.

Arrivano al mattino con lo zainetto che, oltre ai libri, contiene la divisa da lavoro e, dopo le lezioni curriculari, si trasformano, come i supereroi. Diventano lavoratori affidabili, gentili e sorridenti.

Grazie a loro, l’inclusione è una realtà: tutti collaborano, tutti insegnano, tutti imparano.

E il muro… sta venendo benissimo!

Alla fine, vi sveleremo chi sono “i supereroi”. Per ora… suspense…