imagealt

Noi, cittadini di oggi e domani


We can!

Noi, cittadini di oggi e domani

Percorso di Cittadinanza e Costituzione

 

Educare i giovani alla legalità è stato da sempre per noi dello Zoli un impegno quotidiano.

E' sempre più determinante il ruolo della scuola nella formazione di “cittadini responsabili e attivi, preparati per una partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale delle comunità, nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri”. (L.n.92/’19)

L'educazione alla convivenza civile si configura come una sintesi di conoscenze trasversali che ha per obiettivo l'acquisizione di una crescente consapevolezza civica integrata dallo sviluppo di abilità e competenze proprie di discipline diverse.

Il progetto, coordinato dalle docenti Silvana Melchiorre e Giovanna Spinelli, è rivolto agli alunni di tutte le classi quinte dell’Istituto e si prefigge di educare i giovani all’esercizio attivo della cittadinanza, a riconoscere e contrastare fenomeni di criminalità, ad assumere comportamenti e stili di vita responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della sostenibilità ambientale,  ad incentivare il senso di appartenenza ad una comunità e a far crescere il proprio impegno sociale a favore dell’integrazione dei soggetti deboli o emarginati.

Inoltre si propone di preparare gli alunni ad affrontare la parte dell’Esame di stato finalizzato all’accertamento delle conoscenze e competenze relative a “Cittadinanza e Costituzione”.

Per favorire la partecipazione responsabile – come persona e cittadino – alla vita sociale occorre innanzitutto la comprensione dei valori, delle caratteristiche fondamentali dei principi e dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente. A tal fine proporremo la visione del video di Roberto Benigni “La più bella del mondo e, per “vivere” le istituzioni, una visita guidata alla Camera dei deputati per assistere ad una seduta e la partecipazione ad un Consiglio del Comune di Atri.

Al fine di promuovere comportamenti ispirati al rispetto della legalità saranno organizzati incontri-dibattito con le forze dell’ordine e una visita guidata alla Casa Circondariale Castrogno di Teramo  e “per non dimenticare” gli alunni parteciperanno a due giornate di condivisione e collaborazione: Giornata del ricordo e Giornata della memoria.

Si ritiene che l’educazione ad una cittadinanza attiva e consapevole sia dovere e competenza di ogni docente in quanto adulto, prima ancora che professionista,in ambito educativo.

Pertanto, all’interno dei singoli Consigli di classe, saranno individuati nuclei tematici interdisciplinari (cittadinanza e salute, cittadinanza digitale, cittadinanza e volontariato e cittadinanza e immigrazione con collaborazioni con USP 2 di Atri (Rurabilandia e Casa di riposo Santa Rita); cittadinanza e sport e salute, cittadinanza e sostenibilità ambientale, cittadinanza e legalità, cittadinanza e istituzioni.